Liberalizzazione del mercato elettrico

Con la scomparsa del mercato tutelato e la totale liberalizzazione del mercato elettrico e del gas, il consumatore dovrà essere informato sul prezzo della materia energia e dei vari costi di gestione delle varie società e decidere quale venditore o tipo di contratto scegliere.
Nel 2020 scomparirà definitivamente il Servizio di Maggior Tutela e tutti gli utenti del mercato tutelato saranno obbligati a scegliere un fornitore, sia per la luce che per il gas, tra quelli presenti nel mercato libero. Attenzione, non è un' opzione perché il mercato tutelato cesserà di esistere.

I clienti del mercato tutelato non possono avere lo stesso fornitore per luce e gas, mentre nel mercato libero possono sottoscrivere un'offerta luce e gas dello stesso fornitore ed avere così un solo servizio clienti ed una sola App per la gestione delle utenze sia di luce che di gas, sconti esclusivi e promozioni per chi decide di attivare sia luce che gas.

Una volta superata la scadenza del 1 luglio 2020 i clienti domestici non ancora passati al mercato libero rimarranno senza fornitore e passeranno in automatico al servizio di salvaguardia.

Il servizio di salvaguardia sarà "gestito" da un fornitore scelto tramite una gara organizzata (asta) dall'Acquirente Unico (la società garante della fornitura di energia elettrica, gas e sistema idrico).
A differenza delle normali tariffe di luce e gas, il prezzo della salvaguardia sarà sicuramente più alto in quanto verrà aggiunto un parametro Ω (Omega) stabilito dal fornitore stesso.

Quindi consigliamo di informarsi sul cambio di fornitore di energia consultando le migliori offerte del mercato libero e chi oggi ha un contratto di fornitura con Servizio Elettrico Nazionale effettuare il passaggio ad Enel Energia o a qualsiasi altro fornitore operativo nel mercato libero.

 

Spazio Enel Partner Ceccano

Nessun commento:

Posta un commento